Area interessata: lobo auricolare
Tipologia: ambulatoriale
Ritorno al sociale: immediato
Medicazioni: 7-14 gg
Esposizione al sole dopo l’intervento: --

DESCRIZIONE INTERVENTO

correzione-lobo

Indossare abitualmente orecchini ingombranti e troppo pesanti, un trauma accidentale o, più raramente, una predisposizione genetica può portare alla completa divisione del lobo auricolare.

Con un piccolo intervento ambulatoriale in anestesia locale è possibile ripristinare l’integrità del lobo e permettere al paziente di indossare nuovamente orecchini (dopo almeno 4 settimame).

Lo stesso intervento, con minime variazioni, può essere attuato anche per correggere lobi deformati o penduli per uso di dilatatori, piercing o accessori simili.

Un intervento simile e di uguale impegno per il paziente viene eseguito anche per raggiungere una riduzione dei lobi auricolari. riduzione-loboAccade spesso infatti di ricevere questa richiesta da parte di pazienti che presentino lobi carnosi e voluminosi pure non avendo mai indossato orecchini o altri accessori e che desiderino soltanto modellare lobi eccessivamente vistosi.

Gli esiti cicatriziali sono minimi e praticamente invisibili già dopo pochissimi giorni. Il ridimensionamento è proporzionato e non altera l’equilibrio morfologico del padiglione auricolare.

Una condizione analoga, ma indotta dall’impiego di dilatatori progressivamente più ingombranti è la dilatazione dei fori a carico dei lobi auricolari.

In questi casi “l’asola” può raggiungere dimensioni anche molto cospicue, tanto che se non si indossa costantemente il dilatatore, la cute in eccesso risulta abbondante e flaccida.correzione-lobi-dilatati

Anche in questi casi, modificando opportunamente la tecnica, si può correggere l’eccesso di cute creata riportando il lobo auricolare ad una forma corretta e proporzionata lasciando solo piccolissimi segni delle incisioni necessarie a rimodellare la cute.

In tutti i casi in cui si interviene a ridurre o a rimodellare la cute del lobo auricolare è poi possibile ripristinare anche il foro sul lobo, così che si possa tornare ad indossare orecchini o monili senza alcuna preclusione, eccetto la precauzione di evitare oggetti troppo pesanti che potrebbero portare ad una recidiva della dilatazione.