Area interessata: volto
Esecuzione: 20′
Ritorno al sociale: immediato
Anestesia:nessuna
Esposizione al sole dopo l’intervento: 1 settimana

DESCRIZIONE INTERVENTO

Procedura che si pone l’obiettivo di ripristinare il turgore, la lucentezza, la vitalità e la consistenza degli stati più superficiali della cute, che il tempo ha compromesso.

Le sedi anatomiche che traggono maggiore beneficio da questo trattamento sono:

  • le guance disidratate
  • la regione periorale arida
  • le piccole imperfezioni sulla superficie anteriore e laterale del collo.

Con l’uso di aghi ultrasottili si effettua una serie mirata di microiniezioni diffuse di specifici prodotti che hanno, nell’immediato, un effetto osmotico di richiamo di liquidi nella parte trattata e poi, nel medio termine (2 mesi), favoriscono il ripristino delle componenti extracellulari deteriorate dall’invecchiamento (elastina, collagene, coenzimi, sali minerali) e la riattivazione del microcircolo.

Le micro-iniezioni possono essere effettuate con due differenti tecniche:

  1. cross-linked (+++ sostegno, + idratazione), infiltrazioni lineari che seguono uno schema a reticolo
  2. picotage (+sostegno, +++ idratazione), infiltrazioni puntiformi estremamente ravvicinate

Si consigliano almeno 3 sedute distanziate di 3 settimane l’una dall’altra. L’effetto ha una buona stabilità se ripetuto 2-3 volte l’anno ed è incrementato dall’associazione con il peeling.

La biorivitalizzazione non ha controindicazioni né complicazioni e può essere effettuata ambulatorialmente su qualsiasi paziente, il ritorno alle normali attività è immeditato.

in alternativa o in associazione:


  1. Laser CO2 – crea una ulteriore levigatura delle parti interessate
  2. Laser IPL – amplifica incrementa gli effetti del filler su tono, luminosità e compattezza della cute
  3. Biorivitalizzazione e PRP – accentua l’idratazione della cute
  4. Filler – perfeziona le rughe attenuate dal botulino