Dimissione: immediata
Anestesia: locale
Esecuzione: 2-3 ore
Regime: ambulatoriale
Ritorno al sociale: immediato
Durata nel tempo: permanente

La perdita dei capelli è, di questi tempi, un problema sempre più comune e per molti, siano essi uomini o donne e può costituire motivo di imbarazzo, sia a livello puramente estetico, sia addirittura psicologico. Per risolvere questo disagio, una buona soluzione è il trapianto capelli.

Per trapianto capelli, anche detto più semplicemente autotrapianto, si intende il prelievo di propri capelli dalla nuca per reimpiantarli nella zona di interesse, quella in cui la perdita di capelli è maggiormente visibile, in modo da re-infoltirla e farla tornare e mantenere di nuovo folta.

Calvizie scala

Scala di Hamilton per la calvizie maschile

Il trapianto capelli è un intervento chirurgico che consiste nel prelevare dalla nuca del paziente una specifica quantità di capelli – poichè sono geneticamente strutturati in modo da resistere alla caduta- e nel trapiantarla sulla volta cranica. L’estrazione dei bulbi può avvenire in 2 modi differenti: con il sistema tradizionale prelevando una striscia di cuoio capelluto (losanga) dalla nuca (FUT), oppure prelevando le singole unità pilifere (FUE).

Attraverso micro-innesti, i capelli prelevati vengono inseriti sulla zona glabra e una volta trapiantati, assumeranno i caratteri estetici di quelli già presenti nella zona di prelievo. Grazie a ciò, le parti un tempo calve o diradate del cuoio capelluto saranno rinfoltite, creando un risultato armoniosamente rigoglioso.

L’intervento di autotrapianto capelli è poco invasivo, discreto ed efficace e ha la durata di circa 3 ore, dopo le quali il paziente è libero di tornare a casa, perché non è necessario alcun ricovero. Uniche indicazioni nelle prime due settimane post-trapianto, evitare pettini, cappelli e caschi e usare solo shampoo medicali.

Molte persone serbano dei dubbi sul trapianto dei capelli perché sono convinte che aggiungere capelli in una zona soggetta al diradamento non potrà che riservare loro un’ulteriore caduta come per i precedenti. Niente di più sbagliato! Il vantaggio sostanziale del trapianto capelli, infatti, è che i capelli trapiantati provenienti dalla nuca hanno caratteristiche genetiche più forti contro i problemi del cuoio capelluto e inoltre, non hanno bisogno di particolari cure né di manutenzione.


L’intervento di autotrapianto capelli è poco invasivo, discreto ed efficace e ha la durata di circa 3 ore, dopo le quali il paziente è libero di tornare a casa, perché non è necessario alcun ricovero. Uniche indicazioni nelle prime due settimane post trapianto, evitare pettini, cappelli e caschi e usare solo shampoo medicali.