Esecuzione: 150′
Anestesia: Generale
Dimissione: In giornata
Ritorno al sociale: 3 gg
Medicazioni: 1/5/14 gg, 1 mese esposizione solare

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’eccessivo volume delle ghiandole mammarie può affliggere pazienti molto giovani o, più spesso, di mezz’età per le quali il problema ha connotati estetici, sociali e posturali. Scarsa agilità nello sport, eccessivo carico sulla colonna vertebrale, disagi nelle più comuni attività, difficoltà nel reperire abbigliamento proporzionato, sono le motivazioni più frequenti con le quali le pazienti giungono in ambulatorio con la richiesta di ridurre il proprio seno.

L’intervento prevede la riduzione della componente ghiandolare ed il rimodellamento cutaneo in modo da riportare la dimensione e la posizione delle mammelle ad un valore proporzionato alla corporatura della paziente. Il seno rimane estremamente naturale per consistenza, morbidezza e tono.

Questa procedura comporta delle cicatrici estetiche attorno al capezzolo nella verticale dal capezzolo al solco e lungo il solco mammario. L’intervento si svolge in anestesia generale e ha una durata di poco meno di 3h. Il recupero funzionale pieno si ha in circa 3 settimane, ma la libertà di azione per le manovre più comuni si ottiene già in 5-6 giorni.

DECORSO POST-OPERATORIO

La dimissione avviene già alla sera con l’apposito reggiseno post-operatorio che viene fatto indossare già al momento del risveglio, senza dolore e con un adeguata terapia antibiotica e antinfiammatoria. Qualora siano presenti drenaggi viene effettuata una rapida medicazione all’indomani per rimuoverli, altrimenti il primo controllo è fissato dopo 5/7 giorni.

La medicazione consiste a quel punto in un alleggerimento dei già pochi cerotti presenti sul seno. Viene rinnovata la medicazione delle ferite e la paziente può indossare con ancora maggiore agio il reggiseno post-operatorio. In questa fase sono concessi tutti i movimenti delle braccia senza carico e senza eccessiva estensione al di sopra delle spalle. Non è ancora possibile lavarsi integralmente, ma nella maggior parte dei casi le pazienti iniziano già a guidare e a recarsi al lavoro (se sedentario).

Con questo assetto dovrà rimanere fino al giorno 12/14, quando avverà la seconda medicazione, dopo la quale verrà data la massima libertà di comportamento.

E’ consueto che le pazienti riescano a riprendere qualsiasi tipo di attività lavorativa, a guidare e a lavarsi. Occorrerà attendere altri 10/15 giorni prima di poter riprendere del tutto anche l’attività sportiva.


 

ALCUNI INTERVENTI DI MASTOPLASTICA RIDUTTIVA